Skip to main content
- ore

“Ti posso chiamare Fratello?” La storia di Biagio Conte missionario di Speranza e Carità

“Ti posso chiamare Fratello?” La storia di Biagio Conte missionario di Speranza e Carità

di Alessandra Turrisi e Roberto Puglisi, prefazione di monsignore Corrado Lorefice

 

In "Ti posso chiamare Fratello?" edito da San Paolo, si racconta di una figura nota, amata, di cui molte volte si è scritto e detto tanto, ma forse non tutto. Come lui e la Missione di Speranza e Carità hanno trasformato la città di Palermo? Come è cambiato il modo di vedere i poveri? Cosa raccontano le battaglie non violente che fratel Biagio Conte ha incessantemente condotto nella sua vita?
I giornalisti Alessandra Turrisi e Roberto Puglisi, raccontano la vita, la Missione e l’eredità spirituale di Fratel Biagio Conte, quel “piccolo servo inutile” dagli occhi azzurri illuminati dalla fede divenuto un punto di riferimento per l’universo di derelitti, un luogo di accoglienza per gli scartati della terra, un luogo in cui la speranza non muore.
Fratello Biagio Conte ha lasciato la vita terrena il 12 gennaio 2023, dopo una malattia affrontata con la forza, la fede e la speranza con cui ha sempre vissuto. Alessandra Turrisi e Roberto Puglisi lo raccontano  perché la sua opera e le sue battaglie hanno lasciato un segno, un’eredità per la Chiesa e per la società tutta. Che non va dispersa, ma custodita, racconta e valorizzata.

Gli autori

alessandraturrisiAlessandra Turrisi, giornalista palermitana, sposata e madre di due figli, lavora per i quotidiani Avvenire e il Giornale di Sicilia, collabora con i periodici Credere e Il Gattopardo. Dalla metà degli anni Novanta, segue le cronache siciliane, con particolare attenzione agli aspetti sociali. Ha pubblicato i volumi Il cuore in testa. 10 anni di impegno dell’associazione Apriti Cuore a Palermo, Navarra editore, sull’esperienza dell’accoglienza di bambini e ragazzi abusati e allontanati dalla famiglia, ed Era d’estate, Pietro Vittorietti editore, che raccoglie giovani testimonianze al tempo delle stragi di mafia.

 

ilmeravigliosopuglisi 368x320Roberto Puglisi, giornalista palermitano, lavora per il quotidiano online LiveSicilia.it e collabora con il quotidiano Avvenire. Ha lavorato per anni al Giornale di Sicilia. Ha scritto per Il Foglio. È autore di 25 novembre 1985 (2005), la storia di due studenti palermitani, Biagio Siciliano e Maria Giuditta Milella, uccisi da un’auto di scorta ai giudici, alla fermata dell’autobus, e coautore di Era d’estate (2010), un libro di memoria sulle stragi di mafia, scritto con Alessandra Turrisi. 

sportello legale ossigeno

eBook Senza Spazio

sportello legale ossigeno
sportello legale ossigeno
RSF 4x3
quote e modulistica d'iscrizione e rinnovo Assostampa Sicilia