Sabato, 5 dicembre 2020 ore 12:09
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Giornalisti nisseni lanciano la challenge #iolaindosso e tu?

Il diritto alla salute e il dovere di proteggere chi ci circonda passa attraverso poche, semplici ma indispensabili regole.

iolaindossoetu 600Igienizzare spesso le mani, mantenere una distanza di sicurezza e, soprattutto, indossare la mascherina.
Il gruppo “Giornaliste unite” insieme ad Assostampa sezione provinciale di Caltanissetta hanno deciso di lanciare una campagna di sensibilizzazione invitando a mantenere dei comportamenti corretti.
Con l’hashtag #iolaindosso e tu? Si vuol a far comprendere come, in questo momento così delicato per la salute di tutti, sia necessario usare adeguate misure di sicurezza. Ciò significa anche andare in controtendenza con l’espansiva indole sicula basata sul contatto fisico, sull’abbraccio, sulla stretta di mano e limitarsi alla gestualità a distanza.
“Il Comitato Tecnico Scientifico prevede ancora un’impennata di casi. Veicoliamo queste informazioni non perché vogliamo ‘essere allarmisti’ o usare ‘titoli sensazionalistici’ per attrarre più lettori e spettatori”, spiegano i giornalisti degli enti promotori della campagna. “Ma perché vogliamo attraverso la giusta informazione invogliare tutti a proteggersi e proteggere. Il virus fa il virus la pandemia la fanno gli uomini, allora se con il nostro esempio almeno una sola una persona in più possa iniziare a tenere i giusti comportamenti ed il distanziamento sociale, avremo raggiunto il nostro scopo”.
“Ciascuno può farsi portavoce di un comportamento corretto invitando amici, colleghi e familiari ad essere responsabili per se stessi e per gli altri”, sottolineano nella nota di presentazione dell’iniziativa Giornaliste Unite e Assostampa Caltanissetta. “Non si può sapere se, noi stessi o chi abbiamo accanto è un soggetto asintomatico e potenzialmente pericoloso. Con un semplice gesto, si può comunicare che la salute di tutti è un bene prezioso che va rispettato e tutelato. Ci abbiamo voluto mettere i nostri occhi i nostri sguardi per raccontare agli altri una storia che conosciamo bene perché la viviamo ogni giorno
Invitiamo dunque le altre categorie, associazioni e organizzazioni a ‘sfidarci’ riunendosi in gruppo e diffondendo nei social la loro campagna di prevenzione usando l’hashtag #iolaindosso e tu?”

giornaliste unite caltanissetta

Tags: Caltanissetta