Sabato, 6 marzo 2021 ore 03:04
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Assemblea dei collaboratori del Giornale di Sicilia: “No a chiusura pagine cronaca province, diminuzione compensi, ritardi nei pagamenti”

giornale di sicilia geografica 2

L’assemblea dei collaboratori del Giornale di Sicilia, costituita nei giorni scorsi, si è riunita da remoto per valutare la situazione attuale del quotidiano e le prospettive nel breve periodo.

L’Assemblea ha espresso attraverso un documento indirizzato alla Direzione, all’Editore, al CDR e ad Assostampa “in modo unanime il proprio giudizio negativo sulla paventata chiusura delle pagine di Caltanissetta ed Enna.
Ciò comporterà inevitabilmente un ulteriore impoverimento dell’offerta complessiva dell’informazione presente nel giornale e la perdita di lettori e di punti di riferimento in due province storicamente legate alla testata. Certamente non secondaria sarà la perdita dovuta alla riduzione dei compensi mensili per i collaboratori che, come avvenuto già per altre edizioni provinciali, avranno l’opportunità di scrivere solo su casi di cronaca di rilevanza tale da poter essere inseriti nelle Cronache siciliane”.

“Proprio per quanto riguarda i compensi,” prosegue il documento “negli ultimi mesi è diventato cronico il ritardo del pagamento delle collaborazioni che diventano una opportunità di guadagno sempre più aleatoria, penalizzando coloro che dall’attività giornalistica a tempo pieno, e dal rapporto col Giornale, traggono l’unica o la principale fonte di reddito. Si chiede pertanto all’Editore, pur consapevoli delle difficoltà accentuate dalla crisi a causa della pandemia, di provvedere in tempi brevissimi a corrispondere i pagamenti arretrati ed assicurare per il futuro la puntualità che negli anni passati ha contraddistinto la gestione del rapporto tra l’Azienda e i corrispondenti e collaboratori”.

“Infine, l’Assemblea, sempre all’unanimità, proprio in relazione alla diminuzione delle opportunità di informazione locale, chiede alla Direzione e all’Editore di aprire alla collaborazione retribuita il sito gds.it, che potrebbe rappresentare l’opportunità di mantenere una presenza sul territorio e, al contempo, garantire ai corrispondenti e collaboratori la continuità di firma e di rapporto con le fonti”.

A chiusura dei lavori, per un miglior raccordo organizzativo, l’Assemblea dei collaboratori ha nominato un Comitato di Coordinamento.