Sabato, 18 novembre 2017 ore 18:47
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Taormina ai giornalisti: «Poi vi lamentate se vi danno le testate». Assostampa: «Inaccettabile, chieda scusa»

Carlo Taormina«Poi vi lamentate se vi danno le testate». Un modo singolare, e certamente inaccettabile, quello scelto dall’avvocato Carlo Taormina per chiedere ai giornalisti di essere «solleciti nei confronti dei cittadini» in relazione all’arresto del suo assistito, il deputato regionale Cateno De Luca, per evasione fiscale. Un riferimento – alla testata con la quale un mafioso di Ostia ha colpito un inviato della trasmissione Rai “Nemo” – del tutto specioso e che dimostra, una volta di più, come l’esercizio sereno e obiettivo della professione di giornalisti non sia gradito a certi personaggi, evidentemente abituati a ragionare come soggetti “di parte” e quindi poco avvezzi ad un ruolo “terzo” come deve essere quello del cronista. Al di là di tutto, però, la violenza e l’acrimonia delle affermazioni di Taormina non possono passare inosservate; in una terra come la Sicilia, dove i giornalisti sono per definizione più esposti al rischio di intimidazioni, aggressioni e minacce, parole del genere suonano quasi come un “invito” a prendersela con chi ha il dovere di informare i cittadini. Parole per le quali Taormina dovrebbe scusarsi con tutti i giornalisti siciliani che peraltro, impegnati fino a pochi giorni fa in un altro processo che riguardava il deputato De Luca, hanno dato l’ennesima prova di obiettività e terzietà.


“Una frase infelice e fuori luogo quella dell’avvocato Taormina, che non si capisce perché tiri in ballo l’episodio della testata inferta a un giornalista a Ostia. Bisognerebbe avere più rispetto per i cronisti e non alimentare con certe dichiarazioni un clima d’odio che poi rischia di degenerare in episodi violenti come è successo a Ostia. Per tornare a un clima più sereno ognuno deve fare il proprio lavoro nel rispetto di tutti. Basta allusioni e accuse gratuite.” Questa la risposta del presidente dell’ordine dei giornalisti siciliani, Giulio Francese.

VIDEO - Sul comportamento della Procura: “Giudicate voi se è normale, valutate voi se è da Paese civile. Poi vi...

Pubblicato da Rassegna Stampa su Sabato 11 novembre 2017

 

Tags: Messina, Topnews