Domenica, 17 dicembre 2017 ore 20:17
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Cassazione, condanna definitiva per ex consigliere Ordine giornalisti

La quinta sezione della corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso e reso definitiva la condanna per falso a 4 mesi, pena sospesa, dell'ex consigliere regionale siciliano e nazionale dell'Ordine dei giornalisti, Leonardo Romeo. Il giornalista pubblicista e' stato cosi' riconosciuto colpevole di avere falsificato alcuni atti presentati al Consiglio dell'Ordine siciliano, di cui faceva parte, per ottenere l'iscrizione nel registro dei praticanti e potere cosi' essere
ammesso agli esami di Stato per diventare professionista, titolo poi da lui effettivamente conseguito. Romeo, condannato in primo e secondo grado a Palermo, aveva rinunciato alla prescrizione durante il processo di appello. Nel corso del procedimento si era
candidato ed era stato eletto al Consiglio nazionale, del quale oggi non fa piu' parte. Secondo quanto fu accertato dai carabinieri, su delega del pm Sergio Demontis, altero', utilizzando il bianchetto, alcuni documenti fiscali, per dimostrare di essere stato
pagato per la sua presunta attivita' di praticante nel periodico di Messina L'Eco del Sud. L'Ordine dei giornalisti di Sicilia e' stato parte civile nel processo, con l'assistenza degli avvocati Francesco e Giuseppe Crescimanno. L'Associazione Siciliana della Stampa si era costituita parte civile assistita dall'avvocato Francesco Greco. Romeo era difeso dall'avvocato Carmelo Raspaolo.