Mercoledi, 1 marzo 2017 ore 21:09
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Prepensionamenti, i 23 milioni della Finanziaria lasciano fuori 300 in attesa

INPGI Logo BNIl punto sui prepensionamenti dei giornalisti. I 23 milioni di euro in cinque anni stanziati nella legge di Bilancio 2017 a carico della presidenza del Consiglio basteranno a coprire forse nemmeno il 20% dei 377 posti in lista da attesa: quelli coperti sono tra 68 e 90. Fuori ne restano dunque circa 300. A cui rimarrà qualche speranza di rientrare in gioco solo con i cosiddetti “inoptati”, posti prenotati ma poi non utilizzati grazie a uscite ad altro titolo. A meno che non si riesca a trovare, in altro modo, quel centinaio di milioni necessari a soddisfare l'intera lista. Su tutto gravano comunque due incognite: i nuovi requisiti che il governo dovrà stabilire in uno dei decreti della legge sull’Editoria e l’innalzamento dell’età per la pensione di vecchiaia prevista dalla riforma dell’Inpgi, ancora al vaglio dei ministeri vigilanti.

L’emendamento alla legge di Bilancio che ha rifinanziato i prepensionamenti è contenuto nel nuovo articolo 33-bis, che prevede oneri da 5,5 milioni annui per il triennio 2017-2019, da 5 milioni per il 2020 e da 1,5 milioni nel 2021. In tutto, appunto, 23 milioni. Che vanno ad aggiungersi ai 51,8 milioni stanziati dalla legge Madia dell’agosto 2014 e che sono già totalmente impegnati..
(leggi articolo sul sito di Unità Sindacale)

PREPENSIONAMENTI / I 23 milioni di euro in cinque anni stanziati nella legge di Bilancio 2017 a carico della presidenza...

Pubblicato da Giornalismo Siciliano notizie Assostampa FNSI su Giovedì 8 dicembre 2016

Tags: Topnews