testata-sito
 

Vittime di mafia, Giulietti al sit-in di Libera: «La Fnsi a Palermo il 21 marzo per 'illuminare' le loro storie»

Appello del sindacato a raccontare le vicende di chi è stato ucciso dalla criminalità «per far comprendere quante e quali tragedie restino ancora irrisolte». Un'emergenza contro la quale «si devono unire tutti coloro che hanno a cuore la dignità delle persone e i valori racchiusi nella Costituzione».

sit in montecitorio 19 feb 2020

Il presidente della Federazione nazionale della Stampa italiana Giuseppe Giulietti ha partecipato a Roma all'iniziativa organizzata da Libera davanti alla sede della Camera dei Deputati per chiedere verità, giustizia e diritti per le vittime innocenti delle mafie. Portando il saluto del sindacato dei giornalisti, Giulietti ha confermato che il 21 marzo la Fnsi sarà con Libera e Avviso Pubblico a Palermo, piazza principale delle celebrazioni per la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. 

«La Federazione della Stampa – ha dichiarato Giulietti – lancia un appello alle giornaliste e ai giornalisti italiani affinché con il loro lavoro contribuiscano a illuminare le storie delle vittime di mafia per far comprendere quante e quali tragedie restino ancora irrisolte. Bisogna raccontare queste storie anche per far comprendere che le vere emergenze italiane stanno proprio nella presenza mafiosa che ha umiliato e umilia tanta parte del nostro territorio. Emergenze contro le quali si devono unire tutti coloro che hanno a cuore la dignità delle persone e i valori racchiusi nella Costituzione».

@fnsisocial