Skip to main content
- ore

| Notizie

Inpgi, entro il 30 settembre 2023 la comunicazione dei redditi 2022

Inpgi, entro il 30 settembre 2023 la comunicazione dei redditi 2022

Sono tenuti all'invio le giornaliste e i giornalisti che nell'anno di riferimento abbiano svolto attività autonoma giornalistica libero-professionale con partita Iva, mediante cessione di diritto d'autore, come attività 'occasionale', come partecipazione in società semplici o in associazioni tra professionisti.

Scade il 30 settembre 2023 il termine per l'invio all'Inpgi della comunicazione relativa ai redditi percepiti nel 2022. Sono tenuti a presentare la comunicazione, esclusivamente in modalità telematica, tutte le giornaliste e i giornalisti che nell'anno di riferimento abbiano svolto attività autonoma giornalistica libero-professionale con partita Iva, con ritenuta d'acconto (attività occasionale e/o cessione del diritto d'autore), come partecipazione in società semplici, in associazioni tra professionisti o in società tra professionisti (STP). 

I giornalisti che contemporaneamente all'attività libero-professionale abbiano svolto attività giornalistica sotto forma di collaborazione coordinata e continuativa devono comunicare i soli redditi riferiti all'attività libero-professionale.

Devono effettuare la comunicazione anche i giornalisti che non hanno prodotto reddito da attività giornalistica libero-professionale e non hanno chiesto di essere sospesi dagli adempimenti contributivi.

Non sono tenuti, invece, a presentare la comunicazione i giornalisti che hanno svolto esclusivamente attività da co.co.co. Tuttavia - ricordano da via Nizza - ai fini dell'esonero dall'obbligo di inoltro della comunicazione reddituale, è necessario comunicare all'Inpgi le modalità con cui viene svolta la professione utilizzando l'apposito modulo disponibile sul sito web dell'Istituto.

Per adempiere all'obbligo è necessario collegarsi alla piattaforma denunciags.inpgi.it, cliccare su "Vai alla Denuncia", quindi autenticarsi per poter fruire del servizio. La piattaforma è attiva dalle ore 8 alle ore 20.

In caso di comunicazione resa dopo il 30 settembre si applica una sanzione, calcolata come percentuale del contributo soggettivo minimo, che va da 6,55 euro a 52,42 euro.

I contributi dovuti e risultanti dall'elaborazione della comunicazione possono essere versati – a scelta del giornalista – in unica soluzione entro il 31 ottobre 2023, oppure in 3 rate mensili con scadenza 31 ottobre, 30 novembre e 31 dicembre. La modalità prescelta dovrà essere segnalata barrando con un flag l'apposita casella.

Dopo aver inserito i dati reddituali il sistema consentirà di stampare un resoconto che include il dettaglio degli importi dovuti, le scadenze dei pagamenti e il fac-simile del modello F24 Accise con i dati che devono essere riportati sul modello originale per la corretta compilazione e il pagamento. Il pagamento, sia in unica soluzione che a rate mensili, potrà essere effettuato anche mediante bonifico bancario.

PER APPROFONDIRE
Le modalità di compilazione e tutte le informazioni utili sono disponibili sul sito web dell'Inpgi.

Foto: Immagine di pressfoto su Freepik.

@fnsisocial

sportello legale ossigeno

eBook Senza Spazio

sportello legale ossigeno
sportello legale ossigeno
RSF 4x3
quote e modulistica d'iscrizione e rinnovo Assostampa Sicilia