Skip to main content
- ore

| Notizie

Marcia PerugiAssisi, Giulietti alla presentazione dell'edizione straordinaria del 24 aprile: «Ci saremo»


Intervenendo alla conferenza stampa di lancio dell'iniziativa, il presidente della Fnsi anticipa la partecipazione dei rappresentanti dei giornalisti. «Chiederemo di essere con noi ad una delegazione di colleghi ucraini, bielorussi, russi che ogni giorno contrastano bavagli, carcere, repressione», annuncia.

fnsi conferenza perugiAssisi

«"Fermatevi!": nel segno di questo appello di papa Francesco che campeggia sulla copertina di Civiltà cattolica saremo presenti, come sempre, alla prossima edizione della PerugiAssisi». Così il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione dell'edizione straordinaria della Marcia della pace e della fraternità che si svolgerà domenica 24 aprile.

«Ci saremo – prosegue Giulietti – e saremo, come sempre, dalla parte della popolazione civile e di chi resiste alle invasioni, oggi in Ucraina, ieri in Afghanistan, Iraq, Siria, a prescindere dal colore politico degli invasori e di chi si oppone all'oppressione. E chiederemo di essere con noi ad una delegazione di giornalisti ucraini, bielorussi, russi che, ogni giorno, contrastano bavagli, carcere, repressione».

A chi «punta il dito contro "il popolo della pace"», il presidente della Fnsi ricorda, quindi, «che i giornalisti e le giornaliste italiane hanno sempre trovato dalla loro parte i promotori della marcia PerugiAssisi, la città di Assisi e le famiglie francescane. Spiace – conclude – dover constatare che altri, invece, anche in Italia, hanno sempre anteposto la puzza dei soldi di Putin alla difesa dei diritti civili, politici e sociali».

A presentare la manifestazione, fra gli altri, Flavio Lotti, del Comitato Promotore Marcia PerugiAssisi; Stefania Proietti, presidente della Provincia di Perugia; Gabriele Giottoli, assessore del Comune di Perugia; Andrea Ferrari, presidente del Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani; Elena Belia, Marco Zucchetta, Tancredi Marini e Mariam Bouchraa, i giovani in servizio civile che stanno curando l'organizzazione dell'evento.

«Questa Marcia sia la marcia delle persone che si prendono cura gli uni degli altri: delle persone che fanno la pace, non solo chiedono la pace», spiega Lotti. «E anche al centro di questa marcia – sottolinea – vogliamo che ci siano gli studenti delle scuole, insieme a tutti coloro che dicono no alla guerra, sì alla pace e alla fratellanza».

Infine l'annuncio: «Domenica 27 marzo saremo in piazza San Pietro con la grande bandiera della Marcia PerugiAssisi, per consegnare a Papa Francesco 655.000 firme e dire insieme: FERMATEVI! La guerra è una follia. A portare la bandiera della pace saranno i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze, gli insegnanti e i genitori dell'Istituto Comprensivo Fiume Giallo di Roma».

@fnsisocial

sportello legale ossigeno

eBook Senza Spazio

sportello legale ossigeno
sportello legale ossigeno
RSF 4x3
quote e modulistica d'iscrizione e rinnovo Assostampa Sicilia