Lunedi, 15 agosto 2022 ore 14:25
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Comune Ficarazzi, Assostampa contesta legittimità nomina portavoce per svolgere compiti da addetto stampa

Castello di Ficarazzi (ph. Giuseppe Fontana)

“Se il sindaco di Ficarazzi, neo eletto nella lista civica ‘Cambia Ficarazzi’, esprime questo cambiamento in violazione di legge non è un buon inizio per la sua amministrazione. Eppure la direttiva Zambuto, sull’informazione e comunicazione negli enti locali emanata solo lo scorso 19 maggio dall’Assessorato regionale alle Autonomie locali, regola in maniera puntuale il settore”.

È quanto dichiarano Giuseppe Rizzuto, segretario provinciale di Assostampa Palermo e Vito Orlando, presidente regionale del Gruppo Uffici Stampa, dopo che il primo cittadino Giovanni Giallombardo, con la determina sindacale n. 9 dell’8 luglio u.s., ha nominato come portavoce del sindaco Vincenzo Francesco Paolo Tribuna, già assessore e consigliere comunale, con incarico a titolo gratuito.

Nella direttiva Zambuto infatti “l’ufficio stampa viene previsto nei comuni superiori a 10 mila abitanti, e il portavoce del sindaco in quelli superiori a 30 mila, favorendo, in via prioritaria, l'istituzione degli uffici stampa”, e il Comune di Ficarazzi conta circa 12 mila abitanti.

“Viene conferito a titolo gratuito - aggiungono Rizzuto e Orlando - quando la legge 150/2000 prevede esplicitamente un’indennità per tale ruolo, ma soprattutto nella determina vengono richiesti per l’incarico tutta una serie di compiti propri dell’ufficio stampa di un ente e non del portavoce, come “gestire le informazioni istituzionali in relazione ai mezzi di comunicazione web”, e “l’informazione della sfera delle decisioni politiche derivanti dagli atti del Sindaco, della Giunta e del Consiglio Comunale”, attività per i quali la norma prevede espressamente l’iscrizione all’Ordine dei giornalisti”.

La divulgazione da parte di un ente pubblico, di comunicati stampa anonimi, ovvero privi della firma del loro redattore, o siglati da un non giornalista, configurerebbe inoltre il reato di esercizio abusivo della professione, di cui all’art. 348 codice pen., qualora l’estensore non sia iscritto all’Ordine.

Per tutta questa serie di motivi, chiedono Orlando e Rizzuto, il sindaco Giallombardo ritiri in autotutela il provvedimento. Assostampa è comunque disponibile a supportare l’Amministrazione di Ficarazzi (vedi PEC inviata il 21/10/2020) e tutti gli altri Comuni che volessero istituire l'ufficio stampa nel rispetto delle norme.

Vito Orlando, presidente regionale del Gruppo Uffici Stampa

Giuseppe Rizzuto, segretario provinciale di Assostampa


Immagine di copertina: Castello di Ficarazzi (ph. Giuseppe Fontana)

Tags: Palermo, addetti stampa