Lunedi, 23 maggio 2022 ore 23:36
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Il ruolo della stampa nelle indagini giudiziarie, seminario formativo Assostampa al Consorzio universitario di Caltanissetta

unicl

La stampa utile alle indagini? Il punto di vista dell’accusa e della difesa. Questo il tema che sarà dibattuto sabato mattina alle 9,30 nell’aula magna del consorzio universitario nisseno.

Tre gli illustri relatori che in una tavola rotonda aperta anche all’interazione con il pubblico intratterranno i giornalisti presenti su un argomento di grande attualità. Il sostituto procuratore della Dda nissena Pasquale Pacifico, l’avvocato penalista Ninni Reina e il capo della redazione di Adnkronos Sicilia Elvira Terranova. A moderare l’incontro la giornalista Ivana Baiunco segretaria provinciale di Assostampa Sicilia.
Sarà il presidente del consorzio universitario l’avvocato Walter Tesauro ad introdurre i lavori. Scopo dell’incontro aperto al pubblico è illustrare e approfondire quale può essere il contributo della stampa nelle attività di indagine nel rispetto dei ruoli difesa e accusa. L'esercizio, anche putativo, del diritto di cronaca richiede il rispetto del limite costituito dalla verità ma anche la libertà di informazione e principio di segretezza degli atti penali. L’esercizio del diritto di cronaca che deve garantire e non discriminare altri diritti costituzionali. Si affronteranno i doveri del giornalista quando si occupa di cronaca giudiziaria, in tema di rettifica e di rispetto delle fonti, il rispetto e la tutela dei diritti connessi all’identità personale e il diritto all’oblio. Tanti casi di cronaca giudiziaria che sono diventati mediatici, ma anche indagini che sono partite da inchieste giornalistiche. Saranno analizzate le varie facce di una medaglia estremamente complessa anche alla luce del nuovo decreto sulla presunzione di innocenza. Il corso deontologico per i giornalisti che saranno presenti è valido ai fini dei crediti formativi.

Tags: Caltanissetta, Formazione

Condividi