Sabato, 27 novembre 2021 ore 17:46
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Nasce ilmediterraneo24.it, il nuovo giornale online che scommette sul sociale

Dal 3 maggio un nuovo giornale online con la vocazione per “l’informazione di prossimità”, con l’attenzione rivolta ai temi legati al sociale - dalla solidarietà all’integrazione - con lo sguardo aperto agli “ultimi”, alle loro storie e alle loro vite.

Ilmediterraneo

il mediterraneo 24.it

Attorno a questo cardine ruota l'idea editoriale de ilMediterraneo24.it, che si estende anche alla formazione di giovani giornalisti, provenienti da contesti di svantaggio sociale, e alla gestione della comunicazione per conto di organizzazioni non profit, cui viene dedicato spazio anche sul sito.

Il progetto è nato da una condivisione di idee e visioni tra giovani professionisti, siciliani di nascita e di adozione. A permetterne lo sviluppo è stata la vittoria del contest “New technology for welfare lab”, promosso dalla Caritas di Palermo, con i fondi dell'8xmille alla Chiesa cattolica, assieme ad alcuni uffici della diocesi (Pastorale Giovanile e Pastorale Sociale e del Lavoro) e in collaborazione con il Progetto Policoro. Dal percorso di accompagnamento allo sviluppo della start-up, curato dall'impresa sociale Kòrai-Territorio, Sviluppo e Cultura, è nata un’altra impresa sociale: “Il Mediterraneo Scarl”, che è l’editore del giornale online, in attesa di registrazione al Tribunale di Palermo.

A occuparsi della direzione della testata è Filippo Passantino, giornalista professionista che da cinque anni lavora a Roma ma ha mantenuto i legami con la propria terra d’origine, mentre a realizzare il sito web è stato Giuseppe Madonia, ingegnere informatico con il pallino per la fotografia, che ne eseguirà gli aggiornamenti. Gli approfondimenti saranno curati da Lisa Sanfilippo, giornalista pubblicista e web content editor, e da Lilia Ricca, anche lei giornalista pubblicista. La cura dei rapporti con le organizzazioni non profit è affidata a Bandiougou Diawara, mediatore culturale e operatore sociale, nato in Mali ma profondamente affascinato da Palermo, dove ha scelto di vivere e impegnarsi.


L’obiettivo del gruppo è quello di colmare con il proprio impegno un vuoto nell’editoria siciliana, unendo professionalità diverse e scommettendo sulla comunicazione sociale. Così gli articoli del giornale online racconteranno il mondo del volontariato e le politiche che dovrebbero promuovere azioni di inclusione e di coesione, ma anche iniziative e attività delle organizzazioni non profit e storie di vita delle persone aiutate e dei volontari.

Con il lettore ilMediterraneo24.it intende instaurare un “patto”. L’interazione con lui viene pensata come una risorsa da “curare” in modo da instaurare un dialogo e creare una “comunità”, attraverso il sito e i canali social. Il progetto giornalistico sarà sviluppato anche grazie alla collaborazione con l’Ufficio delle Comunicazioni sociali della diocesi di Palermo e Radio Spazio Noi, che metterà a disposizione le proprie frequenze per veicolare le “buone notizie” del giornale online e i propri spazi per ospitare i corsi di formazione gratuiti rivolti agli aspiranti giornalisti che, grazie a questo progetto, potranno avvicinarsi alla professione.

Condividi