Mercoledi, 24 aprile 2019 ore 20:45
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Intervento di Riccardo Arena, presidente dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia all'assemblea provinciale di Assostampa Catania del 24 gennaio 2016

“Il vero problema è la certezza degli editori di poter contare su di una manodopera infinita. Perduto il collaboratore pagato 1, 2 euro al pezzo, ne verranno altri, anche non iscritti all’ordine dei giornalisti.”

Col dibattito sul tema “Catania e la crisi dell’editoria. Il futuro della professione tra new media e nuova occupazione”, nell'ambito assemblea annuale dell’Assostampa Catania,  è stata inaugurata alle Ciminiere (nella sala concessa dalla Città metropolitana di Catania), la nuova sede del sindacato dei giornalisti.

Il dibattito è stato preceduto dagli interventi di saluto del sindaco Enzo Bianco, del rettore dell’Università di Catania, Giacomo Pignataro, dagli interventi dei segretari provinciali di CGIl e UGL, Giacomo Rota e Carmelo Mazzeo, del dirigente della Polizia postale di Catania, Marcello la Bella, del presidente dell’Ordine del giornalisti, Riccardo Arena, e del fiduciario  della Casagit, Giulio Francese, e dai rappresentanti dei gruppi di specializzazione e dell’Unione cattolica stampa italiana. Presenti anche  il presidente dell’Ersu, prof. Alessandro Cappellani, i consoli di Malta e Azerbaijan Chiara Calì e Domenico Coco.
Dal dibattito, coordinato dal consigliere nazionale della Fnsi, Luigi Ronsisvalle, ed al quale sono intervenuti portando le loro testimonianze i colleghi di Antenna Sicilia, TeleD, Telejonica e della recente iniziativa Tjnews, è emersa in tutta la sua gravità la crisi che sta interessando il settore dell'emittenza televisiva con la conseguente chiusura di intere redazioni e la perdita di decine di posti di lavoro sia nel settore giornalistico sia in quello tecnico e amministrativo.
L'assemblea ha inoltre approvato all'unanimità l'ampia e approfondita relazione del  segretario provinciale Daniele Lo Porto, che ha sottolineato l'impegno dei sindacato e della segreteria provinciale (con il vicesegretrio Giovanni Lo Faro e la tesoriera Rosamaria Di Natale) a tutela dei colleghi nelle numerose vertenze, e le iniziative culturali e di aggregazione realizzate nel 2015. A conclusione dei lavori il presidente dell'assemblea Paolino Licciardello ha messo in votazione i bilanci dell'Associazione che sono stati approvati all’unanimità.


Intervento di Enzo Bianco, sindaco di Catania

Intervento di Giacomo Pignataro, rettore dell'Università di Catania

Intervento di Daniele Lo Porto, segretario di Assostampa Catania

Intervento di Riccardo Arena, presidente dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia

Intervento di Luigi Ronsisvalle, consigliere nazionale FNSI

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la politica sui Cookies