Mercoledi, 1 marzo 2017 ore 21:10
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Vertenza Giornale di Sicilia / Il Cdr spiega ai lettori il perché di una settimana di sciopero dei giornalisti. L'Editore: "Facciano pure. Io resto fermo. Fino alle estreme conseguenze."

Il Comitato di redazione del Giornale di Sicilia spiega ai lettori i motivi di una settimana di sciopero. L’editore continua ad affrontare la grave crisi che interessa l’intero settore da anni, con un preoccupante calo di copie vendute e di pubblicità, senza alcun serio piano di ristrutturazione aziendale. In questi anni la politica dell’editore si è concretizzata solo in successivi tagli nel numero e nella retribuzione di giornalisti e poligrafici, che in sé non può portare che ad una minore qualità dell’informazione.
Il direttore-editore non dimostra di avere alcuna intenzione di dialogo con i lavoratori, lamentando che da nove anni la proprietà non distribuisce dividendi e ha diminuito dell’80 per cento gli emolumenti agli amministratori, concludendo: “I giornalisti dicono di volere proseguire nello scontro avviato. Facciano pure. Io resto fermo. Fino alle estreme conseguenze.”

Vertenza Giornale di Sicilia, comunicati di Cdr ed editore del 31.10.2016

Clicca per allargare