Mercoledi, 24 maggio 2017 ore 19:53
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

GUS Sicilia, solidarietà e sostegno ai colleghi del Giornale di Sicilia in sciopero

logoGUS fnsiIl Gruppo uffici stampa Sicilia manifesta solidarietà e sostegno ai colleghi del Giornale di Sicilia costretti a prolungare fino a domani lo sciopero proclamato lunedì scorso per rispondere all'atteggiamento arrogante dell'editore e della direzione, che hanno deciso unilateralmente di aumentare i già alti carichi di lavoro.
            I colleghi sono da mesi impegnati in una dura vertenza che ha comportato la cassa integrazione con una riduzione del 18 per cento delle ore di lavoro e delle retribuzioni dei redattori, e addirittura l'azzeramento delle ore dei collaboratori ex articoli 2 e 12. Un accordo che il Cdr ha sottoscritto con spirito di collaborazione, accettando di rinviare il confronto sui carichi di lavoro e sul piano industriale. La risposta dell'azienda, dopo una lunga melina, è stato un atto unilaterale che mortifica ulteriormente i colleghi, preoccupati di difendere la dignità e la qualità del loro lavoro e le sorti del quotidiano. La storia recente e quanto accaduto ieri dimostrano come il destino di una delle testate italiane più antiche preoccupa molto più i giornalisti che l'editore e la direzione, capaci  negli ultimi anni di proporre solo tagli e mai un piano di rilancio per affrontare la pesante crisi del settore. 
            Il Gus Sicilia, inoltre, esprime preoccupazione per i tentativi, già messi in atto, di sostituire il lavoro dei giornalisti qualificati e contrattualizzati con quello di collaboratori esterni disposti ad accettare retribuzioni da quarto mondo. Le notizie diffuse da enti pubblici e privati e dalle aziende non possono essere affidate a giornalisti poco accorti, col rischio di vedere distorte informazioni che incidono sulla vita della gente.
            Come testimoniano gli interventi di autorevoli rappresentati istituzionali e della società civile, l'assenza dalla edicole del Giornale di Sicilia non passa inosservata, ragione per cui auspichiamo una rapida ripresa del confronto tra giornalisti ed azienda. La Sicilia non può essere privata a lungo di una voce tra le più influenti del panorama dell'informazione.