Venerdi, 22 febbraio 2019 ore 12:32
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Revocata scorta a giornalista Sandro Ruotolo. Ginex, Assostampa Sicilia: "Incomprensibile, grave rischio del cronista per sue inchieste su camorra"

sandro ruotolo“La scelta di revocare la scorta armata al collega Sandro Ruotolo, cronista, coraggioso, attento e scrupoloso appare incomprensibile e ingiustificabile, alla luce delle delicate inchieste sulla camorra condotte da un autorevole collega che ha sempre svolto il mestiere con profonda professionalità e serietà”. Lo afferma il segretario regionale dell’Associazione Siciliana della Stampa Roberto Ginex. “Ai giornalisti come Ruotolo, che per il loro lavoro sono impegnati ed esposti contro le varie forme di criminalità organizzata – aggiunge Ginex - siamo certi che lo Stato ed il Governo non faranno mancare il loro sostegno, pertanto ci aspettiamo che la decisione della revoca della scorta possa essere rivista in tempi brevissimi”.  "Una scelta incomprensibile, pericolosa" che metterebbe Sandro Ruotolo "in condizione di non poter piu' proseguire nell'impegno di questi anni". E' quanto scrivono i vertici della Fnsi in una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in merito alla revoca della scorta al giornalista. "Siamo certi - scrivono il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, con il segretario del Sugc (Sindacato unitario giornalisti della Campania) Claudio Silvestri - che non manchera' di far sentire la sua voce a sostegno in questa battaglia di civilta' e di liberta'". Nella lettera a Conte, inoltre, si sottolinea che lo stesso premier "di recente a Napoli, ha avuto modo di apprezzare il coraggio e l'autorevolezza professionale di Ruotolo e avra' modo di ribadire anche la sua contrarieta' a questa decisione".

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la politica sui Cookies