Sabato, 18 novembre 2017 ore 18:47
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Tracciabilità dei compensi indispensabile, Cassazione dà ragione a Ordine dei giornalisti di Sicilia

La tracciabilità dei compensi è condizione indispensabile. Senza dimostrazione della regolarità dei pagamenti dei collaboratori è impossibile l’iscrizione all’Ordine dei giornalisti. La Cassazione (sentenza 24345/17) boccia il ricorso dell’Ordine nazionale, dando ragione all’Ordine dei giornalisti di Sicilia, che da anni si batte contro il tesserinificio e lo sfruttamento dei collaboratori aspiranti pubblicisti.

corte di cassazione 600«Esce rafforzata da questa sentenza della Cassazione – scrive in una nota l’Ordine della Sicilia – la validità delle nostre battaglie contro le iscrizioni “fabbricate a tavolino”, che ci hanno procurato acerrimi nemici e che sono fatte nell’interesse dei tantissimi che rispettano le regole e hanno diritto di non avere in tasca la stessa tessera di chi ha cercato scorciatoie. Spiace dover constatare però che per affermare un principio elementare, posto a salvaguardia della nostra categoria, siamo dovuti arrivare in Cassazione, misurandoci in una sorta di guerra giudiziaria con l’Ordine nazionale, che dovrebbe avere interessi comuni e non divergenti dagli Ordini regionali. Ci auguriamo che con il nuovo Consiglio nazionale le cose cambino e si possa andare tutti nella stessa direzione, così come ci auguriamo che il nuovo Consiglio dell’Ordine di Sicilia, che si insedia oggi, con l’ingresso di cinque nuovi componenti, segua la linea tracciata dal precedente Consiglio e che ha adesso ha trovato un pieno avallo da parte della Suprema Corte di Cassazione». [Leggi tutto]

PER ESSERE GIORNALISTI OCCORRE TRACCIABILITÀ DEI COMPENSI La Cassazione dà ragione all'Odg di Sicilia: «necessario il...

Pubblicato da Commissione Lavoro Autonomo - Coordinamento Giornalisti Freelance Sicilia su Giovedì 19 ottobre 2017