Sabato, 5 dicembre 2020 ore 12:23
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Dedicato alla memoria del giornalista Gianni Molè il catalogo del festival del Cinema di Frontiera

Festival Cinema di Frontiera

Un catalogo multimediale celebra la ventesima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Frontiera. È dedicato al giornalista Gianni Molè.

Gianni Mole cinema di frontieraLo annuncia il regista Nello Correale, ideatore e direttore artistico della kermesse cinematografica che si è tenuta a Marzamemi (Pachino, Siracusa), dal 16 al 20 settembre 2020.
Il catalogo ufficiale del festival, curato dal giornalista Andrea Di Falco, in collaborazione con Francesca Gennuso e Alfio Vecchio, si sviluppa in 54 pagine e presenta una serie di collegamenti ipertestuali che rimandano ai trailer, ai videomessaggi e ai link degli autori dei film, dei corti e delle case di produzione e distribuzione. Corredato da foto, schede, sinossi e biografie dei registi, il testo è scaricabile, a partire da oggi, dal sito web cinefrontiera.it e dalle pagine Facebook e Instagram del festival. La pubblicazione sui social network rende il catalogo interattivo e aperto dei commenti dei cinefili. “A Marzamemi, così come accade da vent’anni – scrive Correale nella sua presentazione – il Festival del Cinema di Frontiera crea una piccola comunità. L’edizione di quest’anno ha per noi un significato in più, perché l’incontro e la vicinanza con l’altro non è solo la fisica ma anche la filosofia della nostra manifestazione. La creatività non si arresta, magari stimolata proprio da nuove esigenze”.

Il “libro del festival” è dedicato al giornalista Gianni Molè, mancato di recente. Un punto di riferimento per intere generazioni di cronisti dell’isola. Molè è stato un “decano del giornalismo siciliano, mentore, amico fraterno, estimatore sincero del Festival Internazionale del Cinema di Frontiera, per il quale, più volte, ha presieduto, con rigore e passione, le giurie dei concorsi dei lungometraggi e dei cortometraggi”. Questo il link da cui si può scaricare il catalogo.

Tags: Ragusa, Siracusa