Sabato, 6 giugno 2020 ore 06:52
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Amat non fa ufficio stampa ma "temporaneamente" convenzioni con agenzie

L’Amat, l’azienda trasporti di Palermo, ha intenzione di firmare convenzioni con le agenzie di stampa Ansa e Italpress e con la società Mercurio Comunicazione per una spesa complessiva di circa 10 mila euro.

logo ASSOSTAMPA PalermoNelle motivazioni della determinazione del presidente Michele Cimino c’è la necessità di “attivare, temporaneamente, il canale informativo al cittadino”. L’Assostampa Palermo apprezza l’intento dell’Amat in considerazione del fatto che una società di servizio pubblico ha indispensabile bisogno di informare la cittadinanza. Tuttavia la soluzione “temporanea” non assolve efficacemente all’obiettivo suddetto. È necessaria una struttura stabile interna. Nel Piano del fabbisogno dell’Amat questa esigenza era contemplata. Si prevedeva la costituzione dell’ufficio stampa con all’interno giornalisti. Non vorremmo che la “temporaneità” rinviasse sine die questo obiettivo. Torniamo a ribadire che il sindacato unitario dei giornalisti chiede alle pubbliche amministrazioni e alle società partecipate di istituire gli uffici stampa nella forme previste dalla legge n. 150 del 2000 con pubbliche selezioni e con l’applicazione di contratti giornalistici sottoscritti dalla Federazione Nazionale della Stampa. Aggiungiamo che l’Amat avrebbe potuto attingere a professionalità interne. L’Assostampa Palermo intende avviare un’interlocuzione con la presidenza dell’Amat. Il sindacato vigilerà affinché le convenzioni non vengano utilizzate come escamotage per non applicare i contratti di lavoro giornalistici.

Giuseppe Rizzuto, segretario Assostampa Palermo

Tags: Palermo