Mercoledi, 1 aprile 2020 ore 06:27
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Formazione professionale, scattano le sanzioni

ordine dei giornalistiA dicembre di quest’anno si chiuderà il secondo triennio formativo (2017-2019),

ricordiamo che  la formazione professionale continua (FPC) è un obbligo previsto dalla legge 148/2011, per tutti gli iscritti all’albo.

A seguito di un controllo richiesto dal Consiglio di disciplina territoriale sono state individuate numerose inadempienze. L’Odg ha sollecitato più volte i colleghi a dimostrare la propria buona volontà nell'attivarsi per seguire gli eventi formativi e raggiungere i crediti obbligatori. Nonostante tutto, molti colleghi sono ancora lontani dal target di 60 crediti nel triennio. 

Il CDT inasprirà dunque le sanzioni in particolare nei confronti dei giornalisti inadempienti dal primo triennio (2014-2016), potendo arrivare fino alla sospensione.

Raccomandiamo quindi a chi non fosse in regola, di recuperare il più possibile partecipando agli eventi formativi, ricorrendo anche ai corsi on line Odg, disponibili sulla piattaforma Sigef. L'iscrizione agli eventi formativi può avvenire anche tramite l'app Odg Sigef Mobile, con la quale diventa più facile verificare i crediti acquisiti.
L'app è scaricabile qui: Google Playstore per Android e da Apple Store per IOS.
Per effettuare il login bastano le stesse credenziali della piattaforma Sigef.

Precisiamo inoltre la possibilità di essere esentati a richiesta, parzialmente o totalmente, nei seguenti casi previsti dall’art. 11 del regolamento:

  • a) titolari di pensione, che non esercitano più la professione (quiescenza)
  • b) maternità o congedo parentale
  • c) malattia grave, infortunio e altri casi di documentato impedimento derivante da accertate cause oggettive
  • d) assunzione di cariche elettive per le quali la vigente legislazione preveda la possibilità di usufruire di aspettativa dal lavoro per la durata del mandato e limitatamente ad esso.


Se si è in possesso di uno dei sopracitati motivi, puoi scaricare qui il modulo A (pensionati in quiescenza) o il modulo B-C-D (altri motivi)  da compilare ed inoltrare via PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; in alternativa si potrà richiedere il modulo in segreteria, in modo tale da togliere il tuo obbligo formativo dalla piattaforma Sigef e non incorrere nelle sanzioni disciplinari da parte del CDT.Invitiamo dunque, nel caso di inadempienze, ad attivarsi per acquisire i crediti formativi, dimostrando l’interesse a rimanere iscritto all'albo, evitando azioni risolutive da parte del CDT.

PEC OBBLIGATORIA

Infine, a chi non avesse comunicato la PEC, ricordiamo che è obbligatoria per legge (https://www.inipec.gov.it/ordini-e-collegi/disposizioni-di-legge). A tal proposito segnaliamo la convenzione nazionale attivabile seguendo la procedura indicata qui: http://www.odg.it/pec-convenzione-per-i-giornalisti/30135. Per verificare se si è già comunicata la propria PEC si può controllare l'anagrafica nel proprio profilo Sigef. 
Eventuali aggiornamenti dei dati (variazione residenza, mail ordinaria, PEC), dovranno pervenire alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.