Domenica, 25 giugno 2017 ore 21:02
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Scompare Orlando Scarlata, il cordoglio del sindacato dei giornalisti siciliani

Orlando ScarlataPoche ore fa è mancato nella sua abitazione di Palermo Orlando Scarlata, 86 anni, veterano dei giornalisti siciliani, caporedattore della Rai in pensione. Durante la sua carriera professionale ha ricoperto le cariche più prestigiose negli organismi di categoria, segretario dell’Ordine nazionale dei giornalisti, presidente della Casagit, poi dell’Inpgi, infine dell’Associazione siciliana della Stampa. I funerali lunedì alle 11 al Cimitero di S. Orsola.
Alla famiglia il cordoglio di Assostampa Sicilia.


(ANSA) - CATANIA, 22 MAG - «Tutta la vita di Orlando Scarlata è stata dedicata al giornalismo e ai suoi istituti professionali. Scarlata, infatti, ci lascia un esempio unico di collega che ha saputo ricoprire di volta in volta prestigiosi ruoli non solo nel sindacato e nell’Ordine ma anche e soprattutto negli Enti come Inpgi e Casagit dimostrando competenza, serietà, versatilità. Tutto questo in un arco temporale così lungo che ha automaticamente fatto di lui un punto di riferimento preciso, continuo, insostituibile per tutti i colleghi siciliani». Lo afferma sulla scomparsa di Orlando Scarlata il segretario region ale Assostampa Alberto Cicero aggiungendo come l’Associazione siciliana della Stampa e tutti giornalisti siciliani «sono vicini ai familiari di Orlando Scarlata in questo momento di dolore».
«La sua capacità, anche professionale, mostrata in tanti anni di vita in Rai, di reinventarsi, di cercare sempre il nuovo e il meglio - dice ancora Cicero - è stata testimonianza evidente di grandissime doti culturali, professionali e umane che Orlando Scarlata ha messo al servizio di tutta la categoria. Ad esso la sua scomparsa riporta la nostra memoria a una lunga e felice stagione del giornalismo in Sicilia caratterizzata da una situazione professionale - di gran lunga più florida - che garantiva l’applicazione dei contratti e quindi dei diritti». "Una stagione - conclude Cicero - fatta anche di grandi e prestigiose figure giornalistiche e sindacali cui certamente Orlando Scarlata apparteneva». (ANSA).
Condividi