Venerdi, 18 gennaio 2019 ore 03:42
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

"Libera la parola": i video-consigli per i partecipanti al contest di Fnsi, Miur e Festival dei Diritti umani

Online sul canale Youtube del Festival dei Diritti umani i video-consigli rivolti ai partecipanti al contest promosso dal Festival con Fnsi e Miur: le ‘dritte’ delle grandi firme del giornalismo a studenti e docenti per produrre un buon articolo.

Sul canale Youtube del Festival dei Diritti Umani: brevi clip in cui grandi firme del giornalismo rivolgono agli studenti che parteciperanno al contest "Libera la parola" suggerimenti utili a produrre un buon articolo. 
Fra loro: Michele Migone, direttore di Radio Popolare; Venanzio Postiglione, vicedirettore del Corriere della Sera; Antonio Di Bella, direttore di Rainews24; Rosy Battaglia, giornalista freelance; Luca Sofri, direttore de Il Post; Luca Pagni, la Repubblica; Lorenzo Bagnoli, giornalista d'inchiesta; Marco Ardemagni e Filippo Solibello, Radio2; Mimmo Lombezzi, giornalista televisivo; Anna Masera, direttrice di @futuratorino; Gilberto Squizzato, giornalista tv e docente.

"Libera la parola" è il concorso, promosso da Fnsi, Miur e Festival dei Diritti umani in partnership con grandi testate come Corriere della Sera, RaiNews24 e Radio Popolare e rivolto a tutte le scuole superiori italiane. Il tema da trattare è la libertà d'espressione. Per ispirarsi c'è l'articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che contiene tutti gli elementi di contesto e di attualità utili alla compilazione di un elaborato giornalistico: «Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere».

La partecipazione al contest, che propone agli studenti di cimentarsi con un elaborato giornalistico scritto, radiofonico o televisivo, è gratis. Il migliore lavoro di ciascuna delle tre categorie sarà scelto da una giuria e pubblicato sulle testate partner del concorso. Gli elaborati dovranno pervenire entro il 15 marzo 2017 attraverso l’apposita sezione sul sito www.festivaldirittiumani.it dove sono anche pubblicate tutte le informazioni utili.

La premiazione avverrà nel corso della seconda edizione del Festival dei Diritti Umani, che si terrà dal 2 al 7 maggio 2017 alla Triennale di Milano. "Libera la parola" è un'iniziativa di Reset-Diritti Umani. Per info: +39 02 83994280 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.festivaldirittiumani.it

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la politica sui Cookies